Caricamento in corso...
EPILAZIONEEpilazione laser a diodo
EPILAZIONE

Epilazione laser a diodo

La nostra pelle contiene cromofori naturali quali la melanina, l’emoglobina e l’acqua e questi elementi assorbono la luce emessa dall’energia del laser a diodo non danneggiando così i tessuti adiacenti ma interessando solo il pelo e la sua matrice che in questo modo non ha la possibilità di rigenerarsi. Il pelo infatti risulta sensibile alla luce del laser principalmente nella sua fase anagen.

Un controllo intermedio permette alla professionista di valutare l’effetto della seduta di epilazione laser precedente e di poter riorganizzare il trattamento successivo in modo da colpire un numero maggiore di peli in fase anagen, garantendo un risultato ottimale. Non esiste pertanto un numero di sedute consigliate poiché esse variano da persona a persona, in base alle varie ricrescite dei peli.

Non si può parlare di una depilazione definitiva ma progressivamente definitiva sui peli espressi, in quanto il pelo che trova una risoluzione deve essere in fase anagen. Con l’epilazione laser a diodo ci possiamo aspettare risultati che diminuiscano il numero di peli dal 70 al 95%. Pensare di diventare completamente glabri è eccessivo oltre che non sarebbe corretto per il benessere della pelle.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu' clicca qui